Accarezzami di notte

Lo Spaghetto al Nero, frutti di mare e tandoori

Il consumismo a dirotto la sensibilita’ umana, poche parole per descrivere un pensiero triste nel cuore del prossimo.

Troppa fame per chi non merita questo osceno contesto biblico, Troppa sete per I nefandi che non hanno colpa se non quella di essere nati.

Poca prudenza per tutti I PIGRI che si credono immortali e il sismico abbracciare la Mia terra con I suoi dolori mi porta a cucinare per amarmi e capirmi.

La notte come veliero sospinto dal mare, in preda ai venti di Oriente meta sconosciuta solo posto in un piatto di pasta.. Che va oltre il cibo.. .Comunica Pensiero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...