Accarezzami di notte

Lo Spaghetto al Nero, frutti di mare e tandoori

Il consumismo a dirotto la sensibilita’ umana, poche parole per descrivere un pensiero triste nel cuore del prossimo.

Troppa fame per chi non merita questo osceno contesto biblico, Troppa sete per I nefandi che non hanno colpa se non quella di essere nati.

Poca prudenza per tutti I PIGRI che si credono immortali e il sismico abbracciare la Mia terra con I suoi dolori mi porta a cucinare per amarmi e capirmi.

La notte come veliero sospinto dal mare, in preda ai venti di Oriente meta sconosciuta solo posto in un piatto di pasta.. Che va oltre il cibo.. .Comunica Pensiero.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...